Al fine di migliorare la Sua navigazione, La informiamo che questo sito fa uso di Cookies. Per maggiori informazioni leggere l'informativa sui cookie.

Continuando la navigazione, si considera accettato l’utilizzo dei cookies.

Blogger+ 39 340 254 9415

Bloggerinfo@nelmondodimaya.eu

Blogger Blogger BloggerBlogger

PET THERAPY

pet therapy1Sicuramente se siete arrivati fino a qui e perché avrete già sentito parlare della Pet Therapy, e vi siete incuriositi.

Perciò inizio col dirvi che l’uso della parola pet therapy è stata coniata nel 1964 dallo psichiatra infantile Boris M. Levinson per descrivere l’uso di un animale da compagnia nella cura delle malattie psichiatriche.
L’efficacia terapeutica del co-terapista animale è da ricercare nella facilità che questi da all’instaurarsi di un rapporto empatico tra psicoterapeuta e paziente; per questo motivo con il termine pet therapy, o conosciuta generalmente in italia, come interventi assistiti con gli animali (IAA), si intende una terapia "dolce", basata sull'interazione uomo-animale, che integra, rafforza e coadiuva le tradizionali terapie e può essere impiegata su utenti affetti da differenti patologie con obiettivi di miglioramento comportamentale, fisico, cognitivo, psicosociale e psicologico-emotivo.

La pet therapy come già anticipato non è quindi una terapia a sé stante, ma una co-terapia che può affiancare una terapia tradizionale in corso. Lo scopo di queste co-terapie è quello di facilitare l'approccio medico e terapeutico delle varie figure mediche e riabilitative soprattutto nei casi in cui il paziente non dimostra collaborazione spontanea. La presenza di un animale infatti permette in molti casi di consolidare un rapporto emotivo con il paziente e stabilire tramite questo rapporto sia un canale di comunicazione utente-animale-medico, sia stimolare la partecipazione attiva del utente.

La pet therapy perciò si può sposare a diversi tipi di intervento, per questo motivo esistono programmi studiati appositamente e caratterizzati da obiettivi, di conseguenza le varie attività e servizi prendono nomi diversi in funzione dell’utenza a cui sono rivolti.

pet therapy2

Nel dettaglio ritroviamo tre principali aree di intervento:

  • ATTIVITÀ ASSISTITA CON GLI ANIMALI (AAA)

Intervento ludico-ricreativo a carattere occasionale rivolto a varie categorie di utenti, sia a soggetti sani che diversamente abili, finalizzato a migliorare la qualità della vita. Nelle AAA la relazione con l’animale costituisce fonte di conoscenza, di stimoli sensoriali ed emozionali; tali attività sono rivolte al singolo individuo e/o ad un gruppo di individui (anziani, soggetti con disabilità intellettiva e/o fisica, minori ospitati in comunità di recupero, persone ospedalizzate, alunni nel contesto scolastico di ogni fascia di età dal nido, alla materna, alle elementari fino alle medie). Le AAA in alcuni casi sono finalizzate a: sviluppo di competenze attraverso la cura dell’animale; accrescimento della disponibilità relazionale; stimolazione dell’attività motoria.

  • EDUCAZIONE ASSISTITA DAL CANE (EAA)

Intervento di tipo educativo e/o rieducativo rivolto sia a soggetti sani che diversamente abili e a persone affette da disturbi del comportamento. L’EAA mira a migliorare il livello di benessere psico-fisico e sociale e la qualità di vita della persona, a rinforzare l’autostima e a ricreare il senso di normalità del soggetto coinvolto. Attraverso la mediazione degli animali domestici vengono attuati anche percorsi di rieducazione comportamentale. L’EAA trova quindi applicazione in diverse situazioni quali: prolungata ospedalizzazione o ripetuti ricoveri in strutture sanitarie; difficoltà dell’ambito relazionale nell’infanzia e nell’adolescenza; disagio emozionale; difficoltà comportamentali e di adattamento socio-ambientale; situazioni di istituzionalizzazione di vario tipo (istituti per anziani e per pazienti psichiatrici, residenze sanitarie assistenziali -RSA-, orfanotrofi, comunità per minori, carceri, etc.); condizioni di malattia e/o disabilità che prevedano un programma di assistenza domiciliare integrata.

  • TERAPIA ASSISTITA CON GLI ANIMALI (TAA)

Intervento di supporto ad altre terapie (co-terapia) finalizzato alla cura di disturbi della sfera fisica, neuro e psicomotoria, cognitiva, emotiva e relazionale rivolto a soggetti affetti da patologie fisiche, psichiche, sensoriali o plurime, di qualunque origine. L’intervento è personalizzato sul paziente e richiede apposita prescrizione, rilasciata dal medico di medicina generale, corredata da relazione del medico specialista o dello psicologo-psicoterapeuta. Ed ogni intervento è curato da un’apposita equipe multidisciplinare.